Home   GRADE News   GRADE-No-Limits: a Reggio il primo Digital Spatial Profiling in Italia

GRADE-No-Limits: a Reggio il primo Digital Spatial Profiling in Italia

Grandi novità per GRADE-No-Limits, il progetto di raccolta fondi della Fondazione GRADE Onlus a favore della ricerca scientifica.
GRADE-No-Limits infatti sosterrà anche i costi del finanziamento che ha permesso di acquistare il Digital Spatial Profiling (circa 400 mila euro): uno strumento altamente innovativo, il primo in assoluto in Italia e fra i primi 5 in Europa, che serve a ottenere informazioni molto più precise e rilevanti sui tumori in diversi ambiti di ricerca (linfomi, tumori al seno, immunoterapia, fibrosi polmonare…). Lo strumento, che arriverà al Santa Maria entro l’estate, supporterà anche gli studi in corso nel Laboratorio di Ricerca Traslazionale dell’Ausl IRCCS – Cancer Center di Reggio Emilia, coordinato dalla Dott.ssa Alessia Ciarrocchi, di recente insignita in Sala del Tricolore dell’onorificenza “Reggiana per esempio”.

«I tumori sono realtà biologicamente molto complesse – spiega la Ciarrocchi – in cui non solo le cellule tumorali sono importanti, ma anche le cellule dell’ambiente in cui il tumore si sviluppa giocano un ruolo fondamentale, al punto che alcune fra le terapie di maggiore successo sviluppate negli ultimi anni, come ad esempio l’immunoterapia, sono dirette verso queste cellule e non direttamente contro il tumore. Con le tecnologie attualmente a nostra disposizione, non riusciamo a separare le cellule del tumore da quelle del suo ambiente, con il risultato che le informazioni che otteniamo sono parziali, e le differenze fra l’una e l’altra componente appiattite da questa analisi cumulativa».

Dott.ssa Alessia Ciarrocchi

Grazie al Digital Spatial Profiling sarà invece possibile separare il tumore dalle cellule del microambiente e, dentro questo, le cellule immunitarie da quelle di altro genere, consentendo di ottenere molte più informazioni rispetto al passato.

«Siamo molto entusiasti per l’arrivo di questo strumento. Progetti che prima avevamo solo immaginato, ma non eravamo in grado di realizzare, adesso diventano realizzabili. Inoltre, essere i primi in Italia ad avere questa tecnologia, consentirà all’Ausl IRCCS – Cancer Center di Reggio Emilia di essere un riferimento assoluto per tutti gli altri Istituti che vorranno utilizzare questo tipo di approccio, incentivando i contatti e gli scambi».

In soli 3 mesi, il progetto GRADE-No-Limits ha già raccolto 134.203 euro, per un totale di 5.594 km e 189 donatori (circa il 14% dell’obiettivo totale).
L’obiettivo è donare 40.000 km complessivi, corrispondenti a un viaggio virtuale dell’intera circonferenza terrestre, suddivisi in 6 tappe: privati e aziende possono donare uno o più km al costo di 25 euro l’uno fino al raggiungimento di 1 milione di euro.
A ogni tappa poi è disponibile un «oggetto magico» che consente un avanzamento significativo del tour: ora è disponibile lo Zaino che, a fronte di una donazione di 6.500 euro, permetterà di far avanzare la raccolta fondi di 260 km. Non solo. Se qualcuno donerà lo zaino, due persone sono già pronte a partire e a percorrere realmente tutti i 260 km, in un cammino simbolo di solidarietà e sostegno a GRADE.

Oltre all’acquisto del Digital Spatial Profiling, GRADE-No-Limits finanzierà 6 progetti di ricerca scientifica per valorizzare la specializzazione delle competenze e l’eccellenza scientifica all’interno dell’azienda ospedaliera reggiana.

Per info: 346 6924809

SCOPRI come donare qui >>



I commenti sono chiusi



Per noi il tuo aiuto è prezioso

DONA ORA >>

FAI UNA DONAZIONE

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi e continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi