IOxTE: Valentina Fragliasso racconta la sua esperienza a New York!


Da febbraio 2015 a febbraio 2016 la biologa Valentina Fragliasso sarà oltreoceano per approfondire un innovativo studio sui linfomi al Weill Cornell Medical College di New York, un centro di ricerca clinica e medica d’eccellenza negli States.
Leggi la sua storia!

IOxTE_Valentina Fragliasso_web1

Sono passati quasi quattro mesi da quando sono arrivata nella “Grande Mela”; fin dall’inizio ho avuto la sensazione che qui il tempo scorresse più velocemente. Sono stata accolta nel laboratorio del Prof. Giorgio Inghirami in modo molto caloroso e subito mi sono sentita a casa. Non ci ho messo molto ad ambientarmi, siamo tutti ragazzi italiani e, come ogni laboratorio che si rispetti, la maggioranza sono donne! Il laboratorio si occupa prevalentemente di ricerca traslazionale sui linfomi a cellule T ed è focalizzato sullo studio di oncogeni coinvolti nei linfomi. Lavoro insieme alla mia collega Ramona e ci occupiamo soprattutto di comprendere i meccanismi che regolano il differenziamento di un particolare sottotipo di linfociti T. Il campo di studi è affascinante, ma molto complesso; al momento siamo nelle primissime fasi dello studio e stiamo cercando di ricreare in vitro le condizioni e gli stimoli ideali per il differenziamento. Siamo diventate il “Th17 team”, lavoriamo fianco a fianco, e tra un esperimento e l’altro non ci facciamo mancare il nostro caffè italiano. Contemporaneamente collaboro anche con il gruppo di Ari Melnick per studiare il contributo delle regioni non codificanti del genoma nei linformi anaplastici a cellule T.
L’ambiente della Weill Cornell Medical College è veramente stimolante, non mancano seminari e conferenze tenute da guru scientifici e il clima in laboratorio è altrettanto collaborativo. I ritmi lavorativi sono frenetici e impegnativi, ma l’entusiasmo e la curiosità hanno il sopravvento.
New York, d’altra parte, mi ha accolto con la grande tempesta di neve e meno venti gradi, ma è riuscita a farsi perdonare molto in fretta: una città meravigliosa con le sue luci, i suoi grattacieli e le sue mille opportunità, una città che non dorme mai, qui si corre e non è concesso fermarsi.
Fin da subito mi ha colpito come potessero convivere così tante culture diverse e così tanti luoghi diametralmente opposti. Per quanto abbia visitato ancora molto poco, posso dire che è difficile non amarla.
Questi primi quattro mesi sono stati intensi e ricchi di emozioni diverse, devo ammettere che non è mancata la nostalgia di casa. Sono stati mesi in cui la sensazione principale è stata quella di poter, ogni giorno, arricchirmi sia scientificamente che personalmente e per questo sono davvero felice di vivere questa avventura.

Valentina Fragliasso, biologa


IOxTE_testata sito

Contribuisci

Contribuisci

Ogni aiuto è prezioso

Leggi di più

Altri progetti

Altri progetti

Scopri gli altri progetti di GRADE

Leggi di più



Per noi il tuo aiuto è prezioso

DONA ORA >>

FAI UNA DONAZIONE

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi e continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi