fbpx
 

Blog

Tutto pronto per la Cena di Natale GRADE…virtuale: lunedì 14 dicembre in diretta su Telereggio

È ormai tutto pronto per la Cena di Natale GRADE. L’appuntamento che fino allo scorso anno radunava puntualmente più di 1500 persone alle Fiere di Reggio Emilia, tra amici, sostenitori e collaboratori della Fondazione GRADE Onlus, quest’anno, vista la situazione emergenziale legata al Coronavirus, ha individuato una modalità innovativa per riuscire comunque a far “ritrovare” questa grande comunità in piena sicurezza, pur restando a distanza.

La serata di lunedì 14 dicembre infatti vedrà una trasmissione in diretta su Telereggio, dalle ore 21. Un appuntamento con ospiti, testimonianze e interventi: anche il pubblico da casa sarà protagonista attivo del programma. Potrà intervenire ed esprimere i propri commenti, interagendo con gli ospiti inviando messaggi. Sempre attraverso whatsapp o gli sms, sarà possibile inviare fotografie che l’emittente trasmetterà durante la serata e pubblicherà sui suoi profili social il cellulare è 380 6811021.

Tra coloro che interverranno, presenti in studio o collegati in diretta, ci saranno naturalmente il Presidente della Fondazione dottor Francesco Merli e il Direttore della stessa, Roberto Abati, ma anche il Sindaco di Reggio Luca Vecchi, la Direttrice Generale Ausl Cristina Marchesi, il Presidente della Provincia Giorgio Zanni, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. E ancora, il Presidente Onorario della Fondazione Paolo Avanzini, l’ex Vicepresidente GRADE Luciano Masini, il dottor Stefano Luminari, ematologo e ricercatore, diversi volontari ed ex pazienti che porteranno le loro testimonianze dirette, e altri interventi a sorpresa di amici del GRADE.

Per sentirsi ancor più vicini e “presenti” all’evento, GRADE ha ideato anche l’apposito kit, così da partecipare alla cena anche da casa: è composto da un panettone o un pandoro Melegatti, nella bellissima confezione di latta, una bottiglia di spumante 1925 delle Cantine Lombardini in edizione limitata con un’etichetta realizzata appositamente dall’artista Donatella Violi, e un centrotavola GRADE.

Oltre 1000 kit sono stati ritirati, ma altri sono ancora disponibili. Per ritirarli è possibile passare direttamente presso la sede del Grade al piano 0 del Core, oppure per le prenotazioni telefonare alla segreteria della Fondazione al numero 0522 295059, o scrivere a info@grade.it.

La Cena di Natale rappresenta sempre per il GRADE anche l’occasione di offrire un rendiconto e una panoramica sui tanti progetti realizzati e in corso. Spiega il Presidente della Fondazione, il dottor Francesco Merli: “Stiamo arrivando alla fine di un anno che è stato drammatico ma anche straordinario, un anno in cui ancora una volta la solidarietà della comunità reggiana è stata assoluta protagonista e ha permesso al GRADE di compiere azioni di grandissima importanza: inizialmente, durante la prima ondata del Coronavirus, acquistando e donando dotazioni e strumenti ai reparti più colpiti del Santa Maria Nuova, in particolare Malattie Infettive e Rianimazione, con i quali peraltro in condizioni normali abbiamo frequenti occasioni di collaborare, per un valore complessivo di circa 550.000 euro. Subito dopo che abbiamo superato la fase emergenziale più acuta, abbiamo lanciato il progetto per l’acquisto della nuova SPECT-CT per il reparto di Medicina Nucleare. Uno strumento estremamente avanzato, del valore di 700.000 euro, fondamentale per la diagnosi di patologie degenerative, infiammatorie e neoplasie non ematologiche. E, come se non bastasse, abbiamo aggiunto un ulteriore tassello: l’acquisto del cosiddetto “quinto anello” per la PET donata dal GRADE solo due anni fa, che con questo upgrade garantirà una qualità di prestazioni che non ha eguali in Italia. La sfida, come sempre per GRADE, era enorme, ma la solidarietà che ci sostiene è stata ancora più grande: la nuova SPECT è già arrivata e in corso di attivazione presso la Medicina Nucleare, e la PET con la nuova configurazione è già pronta e operativa da alcuni giorni”.

Conclude il Direttore della Fondazione GRADE Onlus, Roberto Abati: “Anche il ricavato dei kit per la cena a distanza, come sarebbe stato per la cena tradizionale, andrà a sostenere questi progetti GRADE che hanno ricadute positive sulle strutture ospedaliere: abbiamo perfezionato l’acquisto dei macchinari e anticipato il loro arrivo al Santa Maria Nuova, ma proseguiamo la raccolta di fondi per completarne il pagamento. Sono strumenti che abbiamo scelto di acquistare in accordo con l’Ausl, e che guardano oltre l’orizzonte dell’attuale emergenza, e saranno a disposizione dei pazienti reggiani per i prossimi anni garantendo funzionalità estremamente avanzate”.