fbpx
 

Blog

Confermato il programma di GRADE per l’inaugurazione del CORE

Il sogno sta per diventare realtà: domani, sabato 11 giugno, finalmente inaugurerà il CORE, il nuovo Centro Oncoematologico di Reggio Emilia.
Per l’occasione, la Fondazione GRADE Onlus, che ha dato il suo importante contributo alla nascita e alla crescita della nuova struttura, ha organizzato un evento che avrà inizio alle ore 10, presso la tensostruttura collocata all’interno del complesso dell’Arcispedale Santa Maria Nuova.

Non ci sarà bisogno di prenotazioni, pass o biglietti: l’ingresso sarà libero e l’invito è rivolto a tutti quelli che vorranno partecipare a questa bella iniziativa per salutare il nuovo Centro, che diventerà un punto di riferimento nazionale e internazionale per la lotta alle malattie oncoematologiche.

Alle 10.15 avrà luogo la presentazione di “CORE La bella utopia“, volume a cura di Roberto Abati, direttore di GRADE, e dello scrittore Pino Salerno.
Il libro, pubblicato dalla compagnia editoriale Aliberti di Reggio Emilia, racconta l’avventura della nascita e della costruzione del Centro Oncoematologico dalla prospettiva del Gruppo Amici dell’Ematologia. Contiene inoltre gli interventi di Luciano Ligabue e Franco Battiato, due fra i molti importanti artisti che hanno messo il loro impegno a servizio della solidarietà e della raccolta fondi di GRADE.
Il CORE e la Fondazione GRADE Onlus: due realtà cresciute di pari passo e consolidatesi grazie alla generosità dei tanti che hanno contribuito a questo progetto. Anche grazie all’impegno preso per il CORE, la Onlus reggiana ha conosciuto un importante sviluppo, culminato nel 2015 con il passaggio da Associazione di volontariato a Fondazione Onlus.

Dopo la presentazione, alle 10.45, si terrà il Girotondo intorno al CORE: un grande, simbolico abbraccio per salutare la nuova struttura, sulle orme e sulle note di di Federico Fellini.
La mattinata si concluderà con un rinfresco in compagnia e avrà luogo anche in caso di maltempo.

Il GRADE ha raccolto dal 2009 ben 2,5 milioni di euro per finanziare la costruzione del CORE. Per la Fondazione un traguardo importante, che inizialmente sembrava fuori portata, ma che è stato raggiunto grazie alla generosità della cittadinanza e all’impegno dei tanti medici, volontari e pazienti del Gruppo Amici dell’Ematologia.

Scarica la locandina del Girotondo >>

Scarica la scheda del libro “CORE La bella utopia” >>