fbpx
 

Blog

Festival della Rinascita: la grande musica live a favore di GRADE Onlus

Dal 3 al 6 settembre al Parco La Manara di Bibbiano, tante band emiliane sul palco per un evento imperdibile tra musica e solidarietà

REGGIO EMILIA – Festival della Rinascita è il titolo dell’evento che dal 3 al 6 settembre sancirà il ritorno della grande musica dal vivo. Quattro serate di concerti con band emiliane, che si alterneranno sul palco allestito al Parco La Manara di Bibbiano a favore di Fondazione GRADE Onlus. Tutti i concerti saranno a ingresso gratuito e sarà possibile cenare in loco: il ricavato servirà a sostenere la raccolta fondi di GRADE per l’acquisto della nuova SPECT-CT, una tecnologia all’avanguardia da destinare alla Medicina Nucleare dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, che renderà più veloci e precise le diagnosi di molte malattie. Il Festival della Rinascita è organizzato con il patrocinio del Comune di Bibbiano, in collaborazione con Parco La Manara e gruppo Rolo in Festa. Il programma è estremamente coinvolgente: giovedì 3 settembre dalle ore 21 suoneranno Le Cotiche, Le Lische e i Ridillo; venerdì 4 a partire dalle 21.30 sarà la volta dei Discolemon, i Bandarabà e gli 88 Decibel; sabato 5 i concerti partiranno dalle ore 18, e vedranno susseguirsi gli Shuttle, i Bastard sons of cover, la President Band, Little Taver & the Crazy Alligators; ultima giornata di Festival domenica 6 settembre: dalle 17.30 si esibiranno live gli Hot Hello’s, le Canne da Zucchero, Lourido e i Bisunti, le Cagne Pelose e Marco J. Mammi, Wilko Rats, Valeria Disciplinatha, Fiffi e Rosa degli Spingi Gonzales, con una super band di supporto, i Master of Bassa. Nelle serate di venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 la cena prevederà l’accompagnamento musicale di Andrea Fornaciari. La line-up del Festival vede quindi la partecipazione di band conosciutissime ed estremamente apprezzate dagli appassionati di musica: una manifestazione che vivrà su un’ampia varietà di generi e proposte, tra rock classico, indie, rock “demenziale”, dance music e molto di più. Tanti concerti per tornare a ballare, divertirsi e ascoltare musica suonata rigorosamente dal vivo, una “rinascita rock” in tutta sicurezza e con un obiettivo benefico. L’ingresso a tutti i concerti sarà gratuito. Sarà possibile cenare su prenotazione (al numero 351 9792918) e saranno comunque in funzione diversi punti ristoro con bibite e snack.

Presentando il Festival, ha spiegato Roberto Abati, Direttore della Fondazione GRADE Onlus: “Il 2020 per quanto riguarda gli eventi per noi è stato un anno ovviamente da dimenticare, ma è stato invece molto importante per quanto ha riguardato gli obiettivi raggiunti: durante la fase acuta dell’epidemia siamo riusciti a raccogliere fondi per donare dispositivi e attrezzature ai reparti del Santa Maria Nuova più coinvolti dall’emergenza, per oltre 500 mila euro. Ora guardiamo avanti con la raccolta fondi per la nuova SPECT-CT per la Medicina Nucleare, che metta a disposizione nuove dotazioni che saranno all’avanguardia e daranno una solida base per i prossimi 10 anni. L’idea di un momento musicale per celebrare la rinascita è nata da Luigi Morselli, che del Festival è direttore artistico, e da Fabrizia Cantagalli e ci è sembrato un tema importante. Abbiamo avuto il sostegno di diversi sponsor per realizzarlo, in particolare Bper, e del Parco La Manara di Bibbiano che ringraziamo: sarà comunque un’iniziativa in stretta osservanza di tutte le normative anti covid, concordate con la commissione pubblici spettacoli. Per accedere sarà rilevata la temperatura, e gli spazi del Parco Manara, che ha un’area di 20.000 metriquadri, ci permetteranno di osservare il distanziamento. La capienza massima dell’arena concerti sarà di 400 persone, quella dell’area esterna di altre 1600: avremo degli appositi contatori per monitorare il numero massimo. L’accesso alla cena sarà esclusivamente su prenotazione. Se ci saranno inosservanze alle norme sulle distanze dovremo interrompere gli spettacoli per farle rispettare”.
Aggiunge Luigi Morselli, coinvolto sia in veste di direttore artistico che come musicista (è il batterista della band Cagne Pelose): “L’idea del festival è nata nel periodo del lockdown: con un gruppo di amici musicisti, membri di tante band emiliane, abbiamo realizzato un video per invitare a stare in casa fino a quando era necessario, ripromettendoci poi di fare insieme un evento dal vivo una volta che fosse stato possibile. Credo sia un bellissimo gesto da parte delle band aderenti, anche perché tutte sono state duramente colpite da questo periodo in cui non si potevano tenere concerti. Segnalo nell’ambito del programma di concerti molto ricco tre momenti “inediti”: la band di giovanissimi Le Lische che presenterà in anteprima live il loro nuovo album appena uscito; il binomio legato al dialetto con Marco J Mammi insieme alle Cagne Pelose; i Wilko Rats insieme a Valeria Disciplinatha. L’evento sarà anche proposto in diretta Facebook sulla pagina Festival della Rinascita e ringraziamo Radio Bruno che è media partner dei concerti”.
Marco Bonezzi, Responsabile della Direzione Regionale, ha infine spiegato i motivi per i quali Bper ha scelto di essere main sponsor dell’evento: “Oggi l’attività della nostra Banca comporta un grande impegno e una responsabilità non solo dal punto di vista economico ma anche sociale. Vogliamo restituire alla collettività parte di ciò che da essa riceviamo, intervenendo in diversi ambiti quali cultura, sanità, sport, e crediamo che aver scelto questa manifestazione e Fondazione GRADE Onlus, per l’acquisto di un importante macchinario come la nuova SPECT-CT sia una occasione importante che abbiamo colto con entusiasmo”.

Per informazioni
Pagina Facebook · Festival della Rinascita
Profilo Instagram · festivaldellarinascita