fbpx
 

Blog

“Ma qui ci sono i leoni?”: 10.000 euro per GRADE!

Si è conclusa domenica 22 novembre l’esposizione-evento “Ma qui ci sono i leoni?”, la collettiva multidisciplinare sul tema del viaggio, tenutasi presso lo Spazio Gerra di Reggio Emilia e organizzata in favore di GRADE Onlus.
La mostra e gli eventi programmati hanno riscosso un enorme successo di pubblico: sabato 14 novembre, diverse persone non sono riuscite a entrare nei locali dove si è tenuta l’inaugurazione, a causa dell’incredibile affluenza di pubblico.
Il progetto, fortemente voluto da Donatella Violi, ha avuto la sua genesi nel legame progettuale e nell’amicizia tra la pittrice, il fotografo musicista Elis Bassi e l’architetto Alberto Artioli. Nel corso del tempo, poi, nuovi incontri hanno coinvolto altri artisti nella realizzazione di questa mostra-evento.

I diversi viaggi, anche progettuali, hanno avuto un obiettivo comune: mescolare linguaggi, discipline, tecniche, punti di vista e prospettive. La pittura, la scultura, la musica, la fotografia (e quant’altro la tecnologia oggi mette a disposizione) sono stati i mezzi per raccontare storie, luoghi e ricordi.
Tutte le iniziative in programma hanno visto una straordinaria partecipazione.
Memorabile la performance teatrale di Antonietta Centoducati e Gianni Binelli, che hanno letto testi di Elis Bassi, Italo Calvino e Alessandro Baricco, impreziositi dalle musiche inedite di Elis Bassi. Melodie interpretate dal vivo da Ovidio Bigi e remixate in un cd da Gigi Cavalli Cocchi.
Tante e davvero varie le opere esposte: gli oli su tela di Donatella Violi, dai ricercati cromatismi e le superfici materiche; le opere scultoree e i dipinti di Alberto Artioli, ispirati alle calviniane Città invisibili, che hanno dialogato con i video e le grafiche di Daniele Lunghini e con le surreali e ironiche pitto-sculture di Lorenzo Criscuoli; le stampe fotografiche in bianco e nero di grande formato, realizzate per l’occasione da Alessandro Bartoli, che nelle immagini dei back-stage di Alice Vacondio e Federica Orlandini hanno trovato il loro preludio.
La manifestazione si è conclusa con il “finissage”, in cui sono state consegnate otto opere d’arte, che andranno ad arredare la sala d’attesa del reparto di Ematologia presso il nuovo Centro Oncoematologico di Reggio Emilia.

Prestigiosi sponsor hanno, con entusiasmo, finanziato l’iniziativa, dal forte valore culturale e dalle importanti motivazioni etiche: Lions Club Reggio Emilia, Binini Partners Group, Archimede Agenzia x il lavoro, Coop Consumatori Nordest, Geomix Calcestruzzi, F.lli Corradini, Orlandini Biscottificio, BlueClean lavanderia, Osteria della Capra, Gastronomia La Casalinga, Panificio Melli, Pasticceria Boni, Gastronomia Righi, Cantine Azienda Agricola Borzano, Puianello, Canali.
L’interesse artistico delle opere esposte e la partecipazione straordinaria della cittadinanza hanno permesso di raccogliere per la fondazione GRADE Onlus la somma di 10.000 euro. Cifra ben al di là di ogni previsione, per cui la fondazione ha voluto ringraziare sentitamente gli organizzatori, gli artisti e tutti i partecipanti all’evento.

“Ma qui ci sono i leoni?” è anche un volume numerato e a tiratura limitata, con cd musicale incluso. Il catalogo, contenente le riproduzioni di molte opere esposte, si avvale di illuminanti interventi, tra cui l’introduzione del Dottor Francesco Merli, Primario di Ematologia Oncologica dell’Arcispedale di Reggio Emilia.
Anche tutti gli introiti delle vendite del catalogo sono stati consegnati a GRADE onlus.