fbpx
 

Blog

Manca pochissimo: sabato 29 ottobre, Andrea Scanzi per GRADE

Grande attesa per la serata di sabato, 29 ottobre, quando Andrea Scanzi salirà sul palco del Teatro Herberia di Rubiera (alle ore 21) portando in scena “Il sogno di un’Italia – 1984-2004. Vent’anni senza andare mai a tempo”. Lo spettacolo creato e rappresentato dal famoso giornalista e scrittore insieme a Giulio Casale, per la regia di Angelo Generali, prende le mosse da una domanda che fatica a trovare risposte certe: perché spesso in Italia la norma è eccezione e l’anomalia è regola? Gli autori individuano nel periodo 1984-2004 un momento che poteva cambiare l’Italia e non l’ha cambiata. O forse l’ha addirittura peggiorata, attraverso un restauro piuttosto che un rinnovamento. Uno spettacolo di Teatro Canzone parzialmente ispirato al libro “Non è tempo per noi” del giornalista aretino, che ha ottenuto un grande successo editoriale. Un ritratto del Paese attraverso storie, istantanee e canzoni da Bennato a Fossati, da Gaber a Battiato, da De Gregori a Jeff Buckley. Sul palco sfilano miti e maestri, figure indelebili ed eroi quasi loro malgrado. Dal sacrificio di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino alle parole disilluse di Mario Monicelli (“La speranza è una trappola”), dalla promessa fatta e non mantenuta ad Antonino Caponnetto fino al pantheon di fratelli maggiori che se ne sono andati troppo presto: Massimo Troisi, Ayrton Senna, Marco Pantani.

Appuntamento alle ore 21 sabati, quindi, con una serata all’insegna della storia recente, ma anche della beneficenza: il ricavato verrà infatti devoluto alla Fondazione GRADE Onlus di Reggio Emilia, per finanziare le attività e la ricerca del reparto di Ematologia dell’Arcispedale Santa Maria Nuova – IRCCS e del CORE, il nuovo Centro Oncoematologico cittadino.

Ingresso: 15 euro. Per informazioni: tel. 346 6924809