fbpx
 

Blog

Un articolo di Fabrizia e Luca sul giornalino di Cavriago

Fabrizia Cantagalli e Luca Fabbris, due volontari di GRADE, hanno partecipato alla tre giorni “GRADEvoli sere d’estate”, andata in scena dal 3 al 5 giugno scorsi a Cavriago.
Un evento di beneficenza che ha riscontrato un grande successo di pubblico e che ha permesso di effettuare un’importante donazione al Gruppo Amici dell’Ematologia.

I nostri amici hanno voluto raccontare la loro esperienza sul giornalino di Cavriago. Ecco il testo dell’articolo:

“Il GRADE (Gruppo Amici dell’Ematologia) si occupa di finanziare diversi progetti all’interno del reparto dell’ospedale Santa Maria Nuova. Ad esempio finanzia 16 figure professionali, tra le quali medici, infermieri e tecnici di laboratorio, sostiene gli studi all’estero di medici per la specializzazione della cura di diverse malattie. Il progetto più ambizioso era la costruzione del CORE (Centro Oncoematologico di Reggio Emilia) che fino a qualche anno fa sembrava un’utopia: è anche grazie all’impegno del GRADE che l’11 giugno questo sogno si è realizzato, visto che è stata inaugurata questa nuova struttura.
Ringraziamo dunque i cavriaghesi e non solo che hanno partecipato alle serate che abbiamo organizzato il 3, 4 e 5 giugno a Cavriago, in piazza Zanti. Per il quarto anno consecutivo si è infatti svolta la festa d’inizio estate. Sono state giornate che per noi hanno significato molto, giorni di grande fatica fisica ripagata però dalla soddisfazione per la grande partecipazione. L’incasso lordo delle tre serate è stato di circa 10mila euro. Abbiamo cucinato carne alla griglia e gnocco fritto con il sottofondo musicale sul palco delle “Cagne Pelose” (band che fa rock dialettale), di “Bandarabà” (musica anni 60/70 riarrangiata) e, per finire, c’è stata la grande tortellata accompagnata dalla musica dei “Ma noi no” (tributo ai Nomadi). Questo è stato possibile grazie agli sponsor che ci hanno permesso di coprire i costi degli spettacoli. Ci hanno aiutato nell’impresa i ragazzi di “Cuariegh on the road” con tanta voglia di fare, Marina che ci supporta e sopporta, grazie anche al “Monti” che vorremmo “clonare”, a Carlo grande quanto il suo cuore.
Grazie a Riky e Paolo Immovilli, meravigliosi e instancabili, alla Croce Rossa e alla Croce Arancione per l’assistenza, agli Alpini che al costo di una torta hanno supervisionato la piazza di notte. Un ringraziamento a Francesco Bonilauri e AC calcio per la stanzetta del gnocco e la disponibilità, alla parrocchia e al PD per l’attrezzatura. Grazie a William e ai volontari GRADE. Il ringraziamento più grande però lo dobbiamo a chi ha partecipato perché, come si dice, non c’è spettacolo senza spettatori, e gli spettatori sono i veri artefici del nostro successo.
Grazie di cuore.”

Giornalino